Ultima modifica: 21 Ottobre 2019
Istituto Comprensivo Papa Giovanni XXIII > Didattica > Volti e luoghi delle Marconi

Volti e luoghi delle Marconi

La Scuola Secondaria di I grado “G.Marconi” dell’Istituto Comprensivo Papa Giovanni XXIII di Savigliano ha aderito al Bando “Educazione alla Bellezza 2019”, emanato dalla Fondazione CRC di Cuneo, con un ricco progetto che è risultato beneficiario del contributo.

La proposta vincitrice prevede di avvicinare, in un percorso biennale, gli studenti alla bellezza architettonica, storica e “naturalistica” dell’edificio scolastico, indagandolo e scoprendone le particolarità attraverso l’uso dell’arte fotografica e della rielaborazione grafico-artistica.

Per fare apprezzare lo storico palazzo nel quale trova sede la Secondaria “G.Marconi” (che in passato fu un monastero appartenente al complesso abbaziale di San Pietro) e far conoscere meglio ai ragazzi il luogo nel quale essi vivono l’esperienza scolastica, trascorrendo molte ore al giorno, il progetto si pone, quali obiettivi generali, la conoscenza, il rispetto e l’abbellimento del luogo di studi, affinché esso diventi un luogo del cuore, nel quale sia piacevole vivere e ritrovarsi, da preservare per le generazioni future.

Questo luogo, simbolo della vita scolastica e della vita culturale cittadina, è complesso e ricco di suggestioni: l’edificio dell’ex-monastero benedettino, il cortile della Scuola Secondaria di I grado “G. Marconi”, il bellissimo chiostro con la vicina Chiesa di San Pietro.

Il progetto “VOLTI e LUOGHI della MARCONI” vede il coinvolgimento diretto degli alunni della classe 2^B della Marconi. I ragazzi si stanno avvicinando alla scoperta del luogo grazie alle indagini svolte con il supporto dell’Archivio Storico della Città di Savigliano: questa documentazione sarà la base di partenza per una rielaborazione moderna, supportata dall’arte fotografica e pittorica. Alle lezioni teoriche sulla fotografia, seguiranno realizzazioni personali degli studenti (sui luoghi, i dettagli, i particolari dell’edificio e delle persone che lo rendono vivo e bello), sia fotografiche – anche attraverso elaborazioni digitali di fotocollage – sia pittoriche, destinate ad abbellire il cortile interno e presentate in una mostra finale.

Intanto i ragazzi si stanno formando partecipando con entusiasmo ai Laboratori e ai Seminari organizzati dalla Fondazione CRC nella sede di Cuneo, sui temi della “Bellezza” nella poesia, nel cinema e nella fotografia.

Alla realizzazione dell’articolato progetto biennale parteciperanno esperti interni ed esterni all’Istituto: il maestro Simone Garellis, esperto di fotografia, la pittrice monasterolese Roberta Astegiano e l’artista Michele Galli, ideatore di ArTorin.

Da parte dei docenti dell’Istituto un ringraziamento speciale alla Dott.ssa Silvia Olivero dell’Archivio Storico della Città: con i suoi interventi appassionati ha acceso in questi giovani studenti l’interesse per la storia di un edificio simbolo della nostra Savigliano.