Ultima modifica: 27 Ottobre 2019

In visita a Fossano

I ragazzi delle classi 2^F/G di Marene raccontano la loro esperienza

Cosa ci racconta la 2^G

Il 5 ottobre i ragazzi delle seconde medie di Marene sono andati in visita alla sede della Protezione Civile a Fossano accompagnati sia dalle loro insegnanti, la prof..ssa Bisceglia e la prof.ssa Ghibaudo, sia dal sindaco di Marene, la sig. Barbero. Dopo una breve introduzione sul lavoro svolto dalla Protezione Civile le classi hanno potuto vedere le varie attrezzature usate dai soccorritori: corde, caschetti e imbracature per il soccorso in montagna e tuta subacquea e bombole per quello in mare. In seguito i ragazzi hanno assistito ad una dimostrazione dell’unità cinofila, dopo aver ascoltato una spiegazione molto dettagliata di un addestratore sul metodo di addestramento e sulle grandi capacità olfattive dei cani. Poteva mancare un break? Certo che no! Gli alunni hanno potuto gustare una deliziosa merenda a base di dolcetti e bevande, molto gradite a tutti. In seguito i volontari hanno condotto i ragazzi nell’area riservata ai droni ed hanno mostrato le loro caratteristiche, facendoli volare in più punti. Dopo una rapida occhiata alle varie unità operative, tra cui quello di psicologia, utile per le persone traumatizzate da gravi esperienze, gli alunni marenesi hanno ricevuto in dono una tessera della Protezione Civile con la promessa di ritornare al compimento del diciottesimo anno d’età a prestare servizio in veste di volontari.

Una bellissima gita, divertente e istruttiva.

Cosa ci racconta la 2^F

Ospiti della Protezione civile

Sabato 5 Ottobre le classi seconde della scuola Media di Marene si sono recate a Fossano, per partecipare ad un incontro con la Protezione civile.

Durante la mattinata, i volontari hanno accolto i ragazzi con un video, che ha illustrato loro il ruolo, le diverse attività e gli attrezzi che vengono utilizzati per soccorrere le persone in pericolo, in particolare quando si devono scalare le montagne o ci si deve immergere in acque profonde.

Dopo la gustosa merenda, gli attenti ed incuriositi alunni hanno avuto modo di visitare la Protezione cinofila: i volontari, in particolare, hanno spiegato il lavoro svolto dai cani addestrati a salvare le persone e come essi siano costantemente messi alla prova, oltre ai giochi sperimentati nel momento in cui tali animali vengono istruiti nei più disparati interventi.

Da ultimo, parecchio interessante è stato conoscere il lavoro che viene direttamente svolto con i droni. Ognuno di essi ha un ruolo specifico: alcuni hanno la telecamera per filmare o scattare foto, altri possiedono una speciale telecamera termica, per captare il calore termico ed il loro uso avviene soprattutto in montagna per localizzare i dispersi, per controllare il territorio e per vedere dove posizionare i campi operativi. Diverse sono le altezze e le distanze che tali congegni sono in grado di raggiungere, rispetto al luogo da cui sono partiti, oltre ad avere dimensioni e motori diversi, possono muoversi anche sotto la pioggia, poiché sono dotati di coprimotori, oltre al fatto di aver sperimentato come esistano diverse varietà di droni: dal decacottero formato da dieci motori all’esacottero a sei.

Questa uscita didattica si è rilevata per gli alunni marenesi sicuramente molto utile, perché ha permesso loro di avvicinarsi ad una realtà di volontariato sconosciuta e ha fatto loro capire quanto importante sia il ruolo della Protezione civile, ogni qual volta i cittadini siano tristemente messi alla prova, in occasione di terribili ed inaspettate calamità naturali.

gita a fossano
gita a fossano
gita a fossano