Ultima modifica: 16 Aprile 2021

A SCUOLA … SI GIOCA!

La giocomotricità su scacchiera gigante e gli scacchi a banco con il progetto SME.

Il progetto SME (Scacchi Metafora Educativa) coinvolge per tre anni oltre diecimila alunni, quattordici regioni, diverse associazioni sportive e del Terzo settore e ventitrè istituti scolastici, fra cui il nostro, con diverse classi delle scuole primarie e secondarie.

Gli alunni delle classi 1^A e 1^B della scuola primaria di Marene svolgono la giocomotricità su scacchiera gigante: si tratta di giochi in cui i bambini possono esprimere la loro corporeità, le emozioni, le abilità ed imparano a muoversi rispettando percorsi e indicazioni obbligate. Le drammatizzazioni, le favole, le filastrocche aiutano i bambini ad immaginare il Castello con i personaggi che li accompagnano alla scoperta del gioco degli scacchi. I bambini hanno accolto con entusiasmo queste attività.

Gli alunni delle classi 3^A, 3^C e 3^D della scuola primaria Borgo Pieve di Savigliano hanno iniziato un percorso di esplorazione della scacchiera e dei personaggi che su di essa prendono vita, muovendosi ognuno secondo regole precise.

In aprile invece le classi 1^A, 1^C e 1^G delle scuole secondarie di Savigliano e di Marene (a cui si aggiungerà nel terzo anno la classe 1^F) iniziano le lezioni di scacchi a banco.

Le lezioni sono un momento di sperimentazione del gioco attraverso prove ed errori in cui bambini e ragazzi si confrontano, discutono, creano nuove situazioni e mettono in pratica la parte teorica presentata dagli istruttori attraverso la scacchiera murale e la LIM.

Gli alunni vivono un’atmosfera “learning by doing”, si sentono liberi di provare, sbagliare, riprovare, si aiutano a vicenda nel rispetto dei ritmi di ciascuno (principianti ed esperti). Si gioca e si impara con un’ottica inclusiva: studenti ed insegnanti insieme, favorendo la socialità, aumentando la fiducia in sé stessi, imparando la sconfitta, valorizzando ogni diversità.

Ad ogni bambino della primaria è offerta la possibilità di accedere gratuitamente alla piattaforma “La casa degli scacchi di Gatto Vittorio” e cimentarsi in giochi sul web per consolidare le conoscenze e affrontare nuove sfide. Sono previsti inoltre corsi per docenti e genitori, tornei e un “doposcuola scacchistico”, al momento rimandati a causa delle restrizioni anti-covid.

Il Progetto SME prosegue la tradizione degli scacchi nel nostro Istituto, dove quasi vent’anni fa sono stati organizzati i primi laboratori di giocomotricità su scacchiera gigante e di scacchi a banco. L’obiettivo è di offrire agli alunni e alle famiglie uno strumento di aggregazione intergenerazionale.